Parrocchia San Lorenzo Martire

- Diocesi di Frascati -

Catechesi -> La Bibbia, Testo rivelato e ispirato
 

INDICE

1. Perchè il cristiano legge la Bibbia

2. Un evento alla base dell'esperienza religiosa

3. La narrativa, il filo conduttore della Bibbia: in origine era la predicazione

4. Scritture e sacra tradizione come Parola di Dio

5. La Bibbia come testo ispirato

6. I modi di dire di Gesù

7. I modi di fare di Gesù

Tutto il documento in formato Scarica il documento.zip (12 KB ~)

1. Perchè il cristiano legge la Bibbia

La Bibbia va considerata un testo ispirato e, secondariamente, Gesù va posto al centro della scrittura. Il cristiano legge la Bibbia perché tutti i 73 libri che la compongono hanno come centro il Cristo morto e risorto. "Dio ha sapientemente disposto che il Nuovo fosse nascosto nel Vecchio e il Vecchio fosse svelato nel Nuovo".

Il Cristiano legge e prega la Scrittura perché lì vi trova le sue radici di credente: i luoghi e i fatti della salvezza che Dio, da Abramo fino ad oggi, passando per l'evento Gesù Cristo, centro e perfezione della rivelazione non cessa di compiere per lui. Si tratta della cosiddetta storia della salvezza.

Per l'uomo di fede, tuttavia, la Bibbia non si limita semplicemente a una rievocazione, non è una raccolta di narrazioni edificanti; essa è piuttosto la mappa delle strade tracciate dallo Spirito che, attraverso il Risorto, conducono al Signore. (Lc 24, 13-35; 24, 44-49; Mt 5, 17)

 

Codice XHTML 1.1 approvato

CSS approvato

© 2001-2019 Parrocchia San Lorenzo Martire - Tutti i diritti sono riservati - Credits