Parrocchia San Lorenzo Martire

- Diocesi di Frascati -

Collaboratori Parrocchiali
La Caritas Parrocchiale

INDICE

Premessa

1. Compiti della Caritas parrocchiale

2. La sensibilizzazione della Comunità

3. La lettura del territorio

4. La progettualità

5. Le risorse

Segnala casi di disagio di tua conoscenza -> Invia email
Centro ascolto e distribuzione viveri giovedì ore 18.00
Responsabili: Domizi Marco e Salustri Gianna

Le Risorse

Per risorse intendiamo tutte quelle persone o realtà della comunità parrocchiale e delle Istituzioni civili, pubbliche o private che, in virtù della loro competenza e capacità, e disponibilità potrebbero o dovrebbero contribuire alla promozione, all'animazione e alla realizzazione di una particolare esperienza o attività. La Caritas parrocchiale rileva, coordina e promuove, in ordine alla testimonianza della carità, tutte le risorse presenti nella comunità e collabora con quelle presenti sul territorio, operando - qualora fosse necessario - un'azione di verifica e di responsabilizzazione.

Tutti i cristiani appartenenti ad una comunità sono chiamati a vivere la carità, ma non tutti partecipano alla Caritas parrocchiale. Quando parliamo di risorse vogliamo però riferirci agli uni e agli altri. La Caritas parrocchiale ha proprio il compito di riconoscere le risorse presenti nella comunità parrocchiale per coordinarle e orientarle ad un lavoro comune ed efficace. La Caritas parrocchiale è incaricata di sollecitate l'intera comunità a percepirsi come soggetto e risorsa principale di ogni progetto che voglia incaricare realmente la diaconia della carità.

Naturalmente il termine risorsa non significa considerare i parrocchiani come bassa manovalanza dei progetti altrui, o meglio i volontari tappa buchi di ogni impresa che "quelli della Caritas" intendono portare avanti. Tanto meno possono essere identificati come "risorsa" semplicemente in funzione del loro portafoglio. Rendere la comunità partecipe di un' esperienza di servizio vuoi dire coinvolgerla nella progettazione della stessa, anche nei momenti in cui si prendono le decisioni, quando si appronta il piano di intervento e si progetta il tipo e il grado di adesione. Ciascun membro della comunità si inserirà tenendo conto delle sue competenze, della sua creatività e disponibilità.

Il lavoro della Caritas parrocchiale, per quanto riguarda i suoi ambiti, consiste proprio nello scoprire, utilizzare, promuovere, coordinare le disponibilità ordinandole ad un fine comune. Esse vanno individuate primariamente nelle realtà di volontariato presenti in parrocchia e nelle altre esperienze di servizio della comunità, soprattutto in quelle di tipo educativo (catechiste/i, animatori di gruppi giovanili e di adulti, ecc.). Altre competenze vanno cercate e fatte emergere qualora fossero nascoste. Tanta gente sarebbe pronta ad offrire la sua disponibilità solo se qualcuno glielo chiedesse.

La Caritas parrocchiale, come realtà della comunità cristiana, è inoltre attenta alle altre possibili risorse, personali ed istituzionali, del territorio in cui vive. Anche con esse, la Caritas può funzionare come strumento di coinvolgimento, coordinamento e promozione in vista di un lavoro e di un servizio comune.

Codice XHTML 1.1 approvato

CSS approvato

© 2001-2019 Parrocchia San Lorenzo Martire - Tutti i diritti sono riservati - Credits